studenti-in-biblioteca-6-1024x682
… in biblioteca

XII^ edizione:
“Immaginazione e immaginari nelle religioni”. Educare alla diversità religiosa

In questa pagina ti presentiamo gli obiettivi del corso, gli insegnamenti previsti, i docenti.

 

Gli obiettivi

 

Il Master universitario in dialogo interreligioso si propone di offrire una preparazione di base nel campo del dialogo interreligioso, a partire dall’acquisizione di una conoscenza specifica degli strumenti, delle fonti e degli studi sulle religioni nel loro sviluppo storico, nella riflessione teologica e nelle dinamiche del dialogo interreligioso e interculturale.

Per l’a. a. 2022-23 sarà affrontato il tema specificoImmaginazione e immaginari nelle religioni. Educare alla diversità religiosa come elemento importante per una sempre migliore comprensione delle dinamiche e dei contenuti del dialogo interreligioso nella società contemporanea, anche nei suoi risvolti pedagogici, sociali e politici.Alla luce del nuovo panorama religioso in Italia, il master prevede l’attivazione di laboratori specifici per la didattica delle religioni volendo favorire la prospettiva di una società sempre più interreligiosa, capace di promuovere la cura della casa comune.

Gli insegnamenti

Ordinamento didattico
Il Master corrisponde a 60 crediti formativi universitari (ECTS), pari a 1.500 ore, suddivise tra attività didattica in presenza (360 ore), lavoro individuale di rielaborazione e approfondimento (840 ore), stage (150 ore) e stesura dell’elaborato finale (150 ore). I crediti formativi universitari sono così assegnati:
Insegnamenti proposti attraverso diverse tipologie di corsi
  1. Corsi:  Corsi Base: 15 ECTS; Corsi Specialistici:  30 ECTS
  1. Attività di laboratorio e/o insegnamenti integrativi e/o attività formative segnalate o riconosciute dalla Direzione scientifica del Master:  3 ECTS
  2. Stage(elaborazione di un progetto):   6 ECTS
  3. Stesura dell’elaborato per la prova finale: 6 ECTS

Totale:    60 ECTS

 

Insegnamenti

Il Master comprende tre tipologie di insegnamenti:

A) corsi base sui Fondamenti del dialogo interreligioso e le religioni

B1) corsi specialistici a carattere interdisciplinare sul dialogo interreligioso Memorie e prospettive del dialogo interreligioso;

B2) corsi specialistici su Cristianesimo e dialogo interreligioso.

A) Corsi base –Fondamenti del dialogo interreligioso e le religioni

Titolo Ore ECTS
1. Principi di dialogo interreligioso

 

24 3
2. Il cristianesimo

 

24 3
3. L’ebraismo

 

24 3
4 L’islam

 

24 3
5. Religioni orientali

 

24 3

 

B1) Corsi specialistici –Memorie e prospettive del dialogo interreligioso

Titolo Ore ECTS
1.Giustizia e creato 24 3
2. Libertà religiosa 24 3
3. L’Europa e le religioni 24 3
4. Le religioni del Mediterraneo

 

24 3
5. L’Italia delle religioni

 

24 3

 

B2) Corsi specialistici –Cristianesimo e dialogo interreligioso

Titolo Ore ECTS
1. I libri sacri 24 3
2. Teologia del pluralismo religioso

 

24 3
3. Tradizioni francescane

 

24 3
4. Cristianesimi e culture nella storia

 

24 3
5. Il Concilio Vaticano II

 

24 3

 

Laboratori e insegnamenti integrativi

Il Master prevede 24 ore di attività didattica destinate allo svolgimento di Laboratori (per l’approfondimento di temi correlati agli insegnamenti in prospettiva teologica, storica e interreligiosa, e la produzione individuale o di gruppo di elaborati) e/o alla frequenza di insegnamenti integrativi (presso Facoltà di teologia o altre istituzioni universitarie) e/o  di attività formative segnalate o riconosciute dalla Direzione scientifica del Master (per esempio: convegni, seminari, giornate di studio, corsi residenziali …).

Laboratori Ore ECTS
1. Pedagogia del dialogo interreligioso 12 1,5
2. Didattica delle religioni: alla scoperta della città multireligiosa 12 1,5

 

N.B.:Gli studenti possono inoltre concordare con la direzione del master la frequenza a singoli corsi mutuati dal Master in dialogo ecumenico o ad altre attività organizzate dall’Istituto (giornate di studio, conferenze …).

 

Stage: elaborazione di un progetto

L’attività di stage verrà svolta tramite l’elaborazione – e possibilmente attraverso l’attuazione parziale e complessiva – di un progetto, effettuata con la supervisione di esperti. Il progetto dovrà mirare alla realizzazione delle finalità del Master in istituzioni o enti operanti nel campo del dialogo ecumenico o interreligioso, nei quali i corsisti svolgono la propria attività professionale o con i quali potranno stabilire rapporti di collaborazione.

 

I docenti

Giuseppe Buffon, ofm – Pontificia Università Antonianum

Francesco Capretti – Istituto di Studi Ecumenici di Venezia

Zeno Marco Dal Corso – Istituto di Studi Ecumenici di Venezia

Natascia Danieli – Istituto di Studi Ecumenici di Venezia

Simone Morandini – Istituto di Studi Ecumenici di Venezia

Alessandro Ferrari – Università dell’Insubria

Amina Crisma – Università di Bologna

Claudio Monge – Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna

Fulvio Ferrario – Facoltà Valdese di Teologia di Roma

Marco Guglielmi – Università di Padova

Paolo Naso – Università Sapienza di Roma

Enzo Pace – Università di Padova

Massimo Raveri – Università Cà Foscari

Antonio Rigopoulos – Università Cà Foscari

Brunetto Salvarani – Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna

Ida Zilio Grandi – Università Ca’ Foscari

Mariangela Meraviglia – Istituto per le Scienze religiose Giovanni XXIII di Bologna

Serena Noceti – Istituto per le Scienze Religiose di Firenze

Volantino del master

guarda e scarica il volantino del master in dialogo interreligioso

Ospiti a Venezia in sinagoga
Ospiti a Venezia in sinagoga